Gambling, un trend in crescita del 10% grazie all’online

C’è un settore che in Italia continua a crescere, così come in tutta Europa. E i numeri sono da record. Il gambling ovviamente non conosce soluzione di continuità in una crescita che, negli ultimi anni, ha toccato vertici insperati. Il trend del settore, in barba al Decreto Dignità, effettivo a tutti gli effetti dal prossimo luglio, su base annuale, si attesta intorno al 10% da ormai un triennio. Un settore ormai maturo che guarda al futuro grazie ad una interna regolamentazione che ha permesso di gettare le basi per la tutela del giocatore.

Senza dimenticare il grande balzo in avanti consentito dal mobile e dalle nuove tecnologie che i casinò online hanno sfruttato al massimo. Quel che prima si faceva dal vivo, come in altri settori, oggi avviene in maniera semplice ed efficace con un normale click, nei casinò online. Si è passati da quella che era una vera e propria esperienza di nicchia ad uno svago di massa, che ha consequenzialmente portato il settore gioco ad aumentare i propri fatturati per miliardi e miliardi. Un balzo reso possibile dal mobile e dalle applicazioni all’avanguardia, compresa la tecnologia VR, capace di riprodurre l’esperienza dei giocatori come se fosse vera e concreta. Le live room e le stanze da gioco virtuali hanno poi fatto il resto, con connessioni veloci e aumento della capacità di interazione che hanno reso rapida, veloce e funzionale l’esperienza di gioco.

Nei casinò online spopolano slot machines e roulette, giochi semplici e funzionali per tutti che continuano a spopolare tra appassionati e neofiti. Calano poker e black jack, come in generale i giochi di carte, più di settore, capaci sì di catturare l’interesse dei giocatori, ma anche più impegnativi e che richiedono maggiore preparazione e concentrazione. Insomma più dispendiosi soprattutto per giocatori occasionali. Il settore in questo senso si è stabilizzato e calmato, nonostante i giochi continuino ad avere una richiesta molto alta, seppur in minoranza rispetto a qualche anno fa, quando impazzava la mania del poker.

Decreto Dignità permettendo, nel prossimo triennio è ipotizzabile una continua crescita di un trend già di per sé positivo, avvantaggiato dallo sviluppo di nuove tecnologie sempre più richieste, soprattutto tra i più giovani. Non è infatti un caso che le principali società di gestione dei casinò online stiano investendo pesantemente nel settore, cercando di offrire nuovi giochi da mettere a punto su piattaforme innovative per offrire esperienze sempre più simili al reale.

Su quest’ultima questione, c’è da giurarci, tenderanno a sparire e quei pochi che rimarranno si specializzeranno in una clientela esclusiva, di alto livello, e alla ricerca di sensazioni forti e uniche. Insomma, il futuro del gambling è sempre più online.

Federico Cocco

Ho studiato storia, giornalismo e lingue straniere. Lavoro per diverse testate e collaboro con Il Mattino. Ho scritto per l’Ansa e il Corriere del Mezzogiorno. Politica, economia sono le mie passioni. Questo è il mio blo personale.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *