Suncity Macao progetta di espandersi nel mercato asiatico

Suncity Group, il più grande tour operator dei casinò di Macao, ha rivelato la sua intenzione di espandersi nel mercato asiatico del gioco promettendo di convertirsi in un degno concorrente per i principali operatori del settore come Wynn Resorts Ltd. e Las Vegas Sands Corporation. Dopo l’investimento in un complesso di casinò integrato in Vietnam che dovrebbe aprire le sue porte nel 2019, la società ha annunciato che sta cercando potenziali partner in Giappone.

I piani di espansione dell’operatore prevedono l’acquisto di quote di altri complessi di gioco e offerte di contrattazione che possano permettere alla società di gestire altri casinò.

Il CEO di Suncity Group Holdings Ltd., Andrew Lo, ha annunciato che la società sarebbe in grado di attirare più clienti se gestisse da sé i propri complessi di casinò. Ha inoltre aggiunto che al momento Suncity è il più importante operatore di viaggi sul territorio di Macao e, in quanto tale, detiene il controllo della metà del mercato dei giochi di intrattenimento.

Si prevede che SunCity continuerà a crescere

Andrew Lo si è dimostrato ottimista ed ha dichiarato che la società continuerà a crescere nel corso dei prossimi sei mesi considerato che le condizioni economiche e immobiliari in Cina sono in netto miglioramento. Secondo il CEO, le normative introdotte a Macao negli ultimi due anni hanno anche giocato un ruolo determinante nella crescita del settore dei giochi di intrattenimento. Ha poi aggiunto che il numero di scommesse totali fatte a Suncity potrebbe crescere di oltre il 30% quest’anno, nonostante i due tifoni che hanno devastato Macao lo scorso agosto.

Tuttavia alcuni operatori di gioco si sono dimostrati preoccupati in merito alle decisioni della Cina di ridurre la fuoriuscita di capitale: questa situazione potrebbe ripercuotersi negativamente sui loro guadagni. Sia i funzionari di governo che i cittadini privati si stanno servendo di Macao come via d’uscita per i loro fondi: ciò ha costretto la Banca Popolare della Cina ad introdurre misure più restrittive per monitorare l’uscita di denaro fuori dal paese.

Secondo il report elaborato dall’agenzia Bloomberg, oltre 816 miliardi di dollari sono usciti dalla Cina dal 2016. Da qui la decisione del governo di voler limitare o altrimenti vietare alle società che hanno sede nel paese di investire in specifici settori oltreoceano, quali immobili, intrattenimento e giochi di casinò.

Suncity cercherà di introdursi nel mercato del gioco giapponese

Si prevede che queste restrizioni potrebbero far sì che molte società e operatori di gioco d’azzardo di Macao decidano di abbandonare il mercato locale in cerca di condizioni migliori. Attualmente è il Giappone il mercato preferito dagli operatori di casinò, considerata anche la recente decisione del governo del paese di provvedere alla regolamentazione del settore dei giochi. La nuova normativa potrebbe essere introdotta entro la fine di quest’anno. Quando ciò avverrà, gli operatori di gioco potranno offrire legalmente i loro servizi in Giappone. Si prevede che i guadagni derivanti dai complessi di casinò potrebbero toccare la cifra di 25 miliardi di dollari l’anno.

Suncity sta cercando di ottenere una licenza giapponese per costruire un complesso di casinò del valore di 10,000 milioni di dollari, parte di un consorzio, anche se i primi locali di gioco nel paese non apriranno i loro battenti prima delle Olimpiadi 2020 che si terranno a Tokyo. Andrew Lo ha rivelato che Suncity è interessata ad una quota minima compresa tra il 10% e il 20% e che sono state già avviate discussioni sulle potenziali collaborazioni nel settore alberghiero e retail.

Il Giappone non rappresenta l’unico mercato asiatico su cui Suncity ha intenzione di espandersi. L’operatore ha annunciato di essersi associato con le società Chow Tai Fook Enterprises con sede a Hong Kong e la VinaCapital Investment Management Ltd. del Vietnam allo scopo di costruire ed aprire un complesso integrato a Hoi An. I costi del progetto si aggirano sui 4 miliardi di dollari; Suncity possiede il 34% del progetto. Lo ha concluso spiegando che gli ambiziosi progetti di espansione di Suncity consentiranno alla società di incrementare il proprio business grazie ai giocatori che risiedono fuori dalla Cina. “L’espansione non deve essere interpretata come il tentativo di abbandonare completamente il mercato di Macao, ma deve essere vista come un miglioramento volto a soddisfare la crescente domanda dei clienti”, ha precisato.

Federico Cocco

Ho studiato storia, giornalismo e lingue straniere. Lavoro per diverse testate e collaboro con Il Mattino. Ho scritto per l’Ansa e il Corriere del Mezzogiorno. Politica, economia sono le mie passioni. Questo è il mio blo personale.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *